Angeli del fango di ieri…e di oggi

Può sembrare anacronistico ma io un pensiero a questi Angeli lo voglio mandare. Specialmente dopo aver tenuto fra le mani un volume salvato da loro.

Gli Angeli del Fango arrivarono subito dopo l’alluvione del 4 novembre 1966 che travolse Firenze e gran parte della Toscana nella piena del fiume Arno.  Giunsero da tutte le parti del mondo per aiutare a recuperare e a restaurare l’immenso patrimonio artistico di Firenze e fu uno dei primi esempi di mobilitazione giovanile del XX secolo.

In particolare l’Archivio di Stato di Firenze vide circa 10 km lineari di documenti del ricco patrimonio archivistico finire sotto il fango dell’alluvione. Grazie agli Angeli e agli stagisti volontari di tutto il mondo che ancora oggi portano il loro immenso contributo, ne sono rimasti da restaurare ancora circa 2 km.

A me la gioia di poterne curare uno di questi nello stage formativo che ho fatto presso l’Archivio di Stato di Firenze lo scorso inverno.

Annunci