Siamo Esseri di Luce

È stata una giornata particolare quella di ieri.
Don Andrea Gallo ci ha lasciato, un piccolo grande uomo che viveva nella Luce e che ha illuminato chiunque gli sia stato vicino, mostrando, senza dire ma essendo, che uscire dal buio del disamore non solo è possibile, ma è l’unica strada. Basterebbe prendere esempio da lui, seguire la sua scia di Luce, uno dei tanti esseri illuminati che ha cercato di aiutare l’umanità, ancora così piccola, ancora così in balia dei suoi istinti primari.
Non se n’è andato in un periodo qualunque. E non parlo della condizione storica socioeconomica.
Parlo di ciò che ultimamente mi interessa particolarmente, perché mi attraversa personalmente.
Ci sono molte voci nel web che parlano di cambiamento del pianeta, delle frequenze vibrazionali, della nuova era e via di questo passo in mille modi diversi, dai più folcloristici ai più approfonditi e argomentati.
Io ne seguo alcuni che sento particolarmente in risonanza con me.

Così, credo che una Nuova Era stia arrivando, la sento giungere nei livelli sottili della mia coscienza.
Credo sia vero che siamo chiamat* a passare ad una nuova dimensione dove abbandoneremo le forme pensiero che ci paralizzano e cristallizzano in comportamenti ripetitivi e automatici negativi.
Credo che in questa nuova dimensione le nostre potenzialità saranno molteplici e molte di queste saranno extrasensoriali. Molt* lo stanno già sperimentando, me compresa.
Credo negli Esseri di Luce come Don Gallo, come Peppino Impastato, come Falcone e Borsellino, come Pertini, come Rosa Luxembourg, come Audre Lorde, come i giovani Figli dei Fiori, come Gandhi, come il Buddha, e tant* altr* a diversi stadi di illuminazione.
Come Cristo.

Li riconoscete gli Esseri di Luce perché ci accompagnano nelle rivoluzioni. Ci mostrano l’al di là del velo. Ci lasciano in eredità la loro rivoluzione affinchè diventi la nostra.

Credo che ci siano più dimensioni e che le nostre anime tornino sul Pianeta per esperire nuove evoluzioni o per aiutare altr*.
Credo che la Luce che spesso vediamo un attimo prima di morire sia il ricordo di Quella.
Credo nei nuovi bambini e nelle nuove bambine che stanno nascendo con ancora vivo il ricordo da dove son venuti.
Credo che stiamo avendo la possibilità di riconnetterci con Quella dimensione.
Noi siamo Luce.
È provato anche scientificamente. Siamo un corpo elettrico che vibra. Ma devo dire che non ho bisogno della scienza per credere.
Noi siamo Luce. Solo che non riusciamo ancora a vederlo.

Il passaggio è questo: riuscire a vedere la nostra Luce, prendere consapevolezza di questo. E più lo faremo e più ci sarà Luce.

Provate. Provate a fare una meditazione come quella che trovate sotto, che vi porta in contatto con la Luce e vedrete che a mano a mano ricorderete.
Che voi siete Luce. Non siete a immagine e somiglianza.
Siete la Luce, una scia di essa, un raggio che è venuto a compiere la sua esperienza per svariati e immensi motivi e si ritrova qui, su questo pianeta, congiunto in grandi costellazioni familiari.
Il nostro modo di vivere su questa terra.
Ma il viaggio è nostro, della nostra anima.
Non è quello di mia madre o di mio padre.
Io mi intreccio con loro in questa dimensione. Li scelgo per diversi motivi, funzionali alla mia esperienza
Ma il viaggio è il nostro.
E continuerà sinchè l’evoluzione non ci trasformerà in luce puraenergia e saremo nella Madre e poi chissà.
Credo in questo e non è un’azione del cervello nel cranio, ma di quello nel ventre.
Credo che siamo strettamente conness* con le vibrazioni del Cosmo e che questo sia in continuo mutamento. Come la nostra specie su questo pianeta.
Credo che questi movimenti ci riguardino ed influiscano sui nostri corpi e sulle nostre menti e che noi siamo chiamati ad armonizzarci ad essi.

Fatevi una domanda. Perché nella cultura dominante non può entrare questo argomento se non per essere schernito e deriso?
Possibile che sia tutta fuffa? Tutta new age?
Pensateci: la cultura dominante è la cultura della separazione e della guerra.
Questa è la cultura dell’unione e della pace.

Gli Esseri di Luce meriterebbero uno studio approfondito.
Io gli ho nominati nella mia vita da poco tempo. Ma ho imparato a sentirli, riconoscerli. Sia quelli in terra che nelle altre dimensioni. Li vedo. Li visualizzo.
So che sono una risorsa per noi. Che ci possono aiutare. Spiegare perché e come, meriterebbe altro spazio da qui.
Sentirete dire che saremo aiutati in questo passaggio di presa di coscienza. È vero. È così. Chiedete aiuto. Arriverà.

Ieri, 25 maggio 2013, c’è stato un momento importante chiamato “Apertura del Portale Planetario” (se ci sono parole che vi fanno sorridere, lasciatele andare, soffermatevi sui contenuti).

Vi invito a leggere attentamente anche le parole di astroenergetica di Giuseppina Bruno, scrittrice e ricercatrice bioenergetica che ci spiega la nostra condizione socioeconomica vista dall’influenza dell’energia del Cosmo.

Proprio per questo siamo stat* invitat* a fare una meditazione globale, questa:

Istruzioni:

1. Rilassate la mente e il corpo osservando il respiro per alcuni minuti

2. Invocate la presenza della vostra Anima (sé superiore) e la presenza delle vostre guide spirituali, angeli e maestri ascesi

3. In nome del vostro SE’ SUPERIORE, dichiarate ad alta voce che cancellate e annullate tutti i contratti passati, gli attaccamentii e i contratti con le forze oscure indipendentemente dal loro contenuto

4. In nome del vostro SE’ SUPERIORE, pronunciate ad alta voce la dichiarazione che ora siete liberi e sovrani, siete ESSERI DIi LUCE

5. Visualizzate una colonna di luce dorata, che scende dal Sole Galattico Centrale e passa attraverso il vostro corpo

6. Visualizzate la LUCE DORATA espandersi attraverso il vostro cuore e le vostre mani in tutte le direzioni, trasmutando tutte le tenebre dei piani non fisici nella Luce, cancellando tutti i contenuti del vostro emisfero impianto, che è un campo emisferico con un diametro di 100 piedi (30 metri ) intorno a voi. Continuate ad emanare quella Luce d’oro fino a quando il vostro emisfero impianto sarà completamente pieno di Luce

7. Ora visualizzate l’intero emisfero impianto riempito con una griglia tipo “il fiore della vita” che stabilizza e aumenta la frequenza vibrazionale del campo energetico intorno a voi:

8. Visualizzate la stessa luce dorata trasmutare tutti gli emisferi impianti in tutto il mondo

Io vi invito a farla anche se il giorno è già passato.
Vi invito a fare l’esperienza di visualizzarvi Luce in connessione con la Luce.

E di visualizzare il fiore della vita illuminato in voi e a lasciarvi vibrare.

 luce fiore

Tempeste solari, terremoti, spacequake

Il primo articolo che prefigurava la catastrofe provocata da una tempesta solare l’ho letto sulla Stampa del 9 gennaio 2009. Era talmente dettagliato e probabile che da li ho iniziato la mia ricerca.

2012, Maya, Apocalisse, cambiamento dimensionale, inversione dei poli, era dell’acquario, nibiru, riunificazione dei due emisferi cerebrali, epoca della ri-unificazione, esseri di luce che ci stanno aiutando a passare nella prossima dimensione, creazione di due mondi eterici paralleli con diverse dimensioni, forme pensiero globali che necessitano cambiamento, meditazioni collettive, pace, solidarietà globale, creazione di un cervello globale attraverso le nostre connessioni. Illuminate di noi.

Luce. Fare Luce. Conoscere ma anche illuminarsi, alzare le vibrazioni, tendere alla Luce.

Ri-svegliarsi. Risvegliarsi per rendersi conto che tu sei la protagonista della tua vita e nessun altro.

Che la tua vita è ora, qui. Non è nel domani. Non è nel ieri. Che sei sola nella tua solitudine di piccola cellula umana. Che sei insieme a quei miliardi di altre cellule umane che come te credono di essere sole, per una malefica forma pensiero che ci ha divisi, sparpagliati, allontanati e fatto credere che non ci amiamo, anzi, ci odiamo.

Che guarda cosa succede quando accade una catastrofe e seguiamo l’istinto: torniamo immediatamente ad essere sorelle e fratelli, ci ri-uniamo, ci aggreghiamo, ci aiutiamo, abbiamo bisogno di stare vicini. Si, poi ci sono gli sciacalli, ma quelli ci saranno sempre, fanno ancora parte di questa nostra umana dualità.

Così, una tempesta solare, può cambiare la tua esistenza. E tu, devi saperlo. E può cambiare anche la tua coscienza. E tu, devi saperlo.

E uno spacequake alimentato da una tempesta solare può avere lo stesso effetto di un terremoto di magnitudo 6.0. E tu, devi saperlo.

Perchè puoi prepararti, puoi affrontare lo sconosciuto con coraggio e determinazione essendo d’aiuto a te e agli altri. Lo sai che una tempesta solare può crare anche un blackout di giorni? e che in quei giorni potrebbero cessare di funzionare le centrali elettriche e di conseguenza quelle idriche e dal tuo cesso ad esempio non scorrere più acqua? e il tuo frigo spegnersi così come quelli dei supermercati? e non poter chiamare tua nonna che vive a 50 km? e tu potresti esser preso dal panico perchè se non lo sai magari inizi a pensare, ecco, è la fine del mondo, avevano ragione.

No, non è la fine, ma forse è l’inizio.

Potrebbe succedere. Ci sono buonissime possibilità che accada e abbiamo il dovere di essere preparati. Perchè è la nostra Terra, la nostra casa  e noi dobbiamo sapere cosa fare quando salta il contatore, dobbiamo sapere come fare per riparla, farle sprecare meno luce, meno acqua, renderla accogliente, colorarla, curarle i gerani sul balcone, ascoltare ad esempio se sta cercando di dirci qualcosa.

E in quel momento abbiamo il dovere di rimanere Umani.